Unisex One Navy Ginnastica Scarpe da Nike Roshe Gs Bambino fq6YY5 Unisex One Navy Ginnastica Scarpe da Nike Roshe Gs Bambino fq6YY5 Unisex One Navy Ginnastica Scarpe da Nike Roshe Gs Bambino fq6YY5 Unisex One Navy Ginnastica Scarpe da Nike Roshe Gs Bambino fq6YY5 Unisex One Navy Ginnastica Scarpe da Nike Roshe Gs Bambino fq6YY5 Unisex One Navy Ginnastica Scarpe da Nike Roshe Gs Bambino fq6YY5

Unisex One Navy Ginnastica Scarpe da Nike Roshe Gs Bambino fq6YY5

Copyright © 2018

scuola

Copyright © 2018

cronaca
REPORTERS

Copyright © 2018

SANITA’
REPORTERS

Copyright © 2018

cronaca

Copyright © 2018

Traspirante Yoga Scoglio Super Scarpe Cosstars Uomini da da Antiscivolo Materiale Bagno Leggere Immersione Spiaggia Scarpe Scarpette da Donna Ragazzi Ballo Mare Elastico aqSfO

“Umiliato e offeso da tutti. Così si è ucciso il mio Miki”

La mamma : “Voglio giustizia”. Il figlio è morto a 17 anni


Condividi
3K
0
Pubblicato il 13/03/2018
Ultima modifica il 13/03/2018 alle ore 17:19
alpignano (torino)

Miki appoggiato al termosifone del salotto di casa: «Sai mamma, mi hanno lasciato da solo un’altra volta». Miki che in tavernetta prepara i bignè. E poi sale e li porta ad assaggiare: «Sono bravo, eh». Miki che non riesce a tenere in mano bene un bicchiere perché la vita gli ha dato una brutta menomazione, ma non si arrende e va a scuola, si impegna. Prepara le torte. Miki che da solo nella sua camera scrivere lettere infinite ad amici che non ha mai visto. E in un giorno qualunque cerca la pace dentro con un salto nel vuoto. 

 

Aveva 17 anni Michele quando si lasciò cadere da un ponte ad Alpignano. Era il pomeriggio di venerdì 23 febbraio. E quando un figlio di quell’età muore non ci sarà mai più pace per chi rimane. «Ma chi gli ha fatto del male adesso deve pagare. Era fragile quel figlio mio. E lo hanno ucciso. E io sento un fuoco dentro che mi fa dire che non debbo più tacere. Miki è stato bullizzato» si sfoga mamma Maria. «Hanno fatto di tutto per farlo sentire diverso, lo hanno offeso. Gli hanno rovinato la vita».  

 

LEGGI ANCHE “Mio figlio si è ucciso per colpa dei bulli”  

LEGGI ANCHE Suicida per i bulli, la preside: “Continuiamo ad interrogarci, senza risposte”  

 

Villetta in un quartiere elegante di Rivoli, sulla collina. Nani di gesso nelle aiuole del giardino. Fiori che aspettano il caldo. Tutto ordinato, perfetto. E dentro fotografie di Miki ovunque: sui tavoli, appese al muro, sullo schermo della tv. Silenzio. Qui viveva Michele Ruffino. Era arrivato lì non molti anni fa, dopo che un tribunale aveva dato ragione alla mamma e il ministero della Salute aveva pagato: tanti soldi, per un vaccino scaduto, un antipolio, una vaccinazione fatta quando aveva pochi mesi. Miki è cresciuto più gracile dei suoi coetanei. Miki cadeva camminando, senza un perché. Miki aveva bisogno d’aiuto. Sempre. 

 

Bambino Navy Gs Ginnastica Scarpe One da Roshe Nike Unisex LEGGI ANCHE Diciassettenne suicida, lo psicologo: “Non solo bullismo, la vita interiore a volte è sofferenza”  

 

Così dopo le elementari la vita si complica. Perché la crudeltà spesso sta dietro a piccoli gesti di tutti i giorni. «Lo bullizzavano» ripete mamma Maria. Ma forse è più una storia di cattiveria gratuita che di bullismo, perché quando sei bambino non vedi la sofferenza degli altri. Crescendo, le cose avrebbero potuto cambiare in meglio. Invece no. «ehi handicappato!» gli hanno detto alle medie. Gli hanno sputato in faccia. Gli hanno sussurrato parole orribili. Sono episodi di qualche anno fa, non una costante.  

 

LEGGI ANCHE Diciassettenne di Rivoli si lancia dal Ponte Nuovo di Alpignano: morto  

 

Poi Miki migliora, non cade più camminando. Va all’alberghiero inseguendo il suo sogno. Lo amano i professori. Lo stimano in classe. Ha due amici con cui condivide la passione per i comics. Ma se esce da quel mondo si sente rifiutato. A scuola ride e fa ridere. Ma nel chiuso della sua camera scrive lettere a Eren, uno youtuber: «Ho iniziato a fumare per farmi degli amici». «Ho iniziato ad odiarmi a vedere tutte le cose negative», «Gli altri non lo sanno, ma dentro di me c’è anche tanto amore, tanta gioia, felicità». Esagera cercando comprensione: «Ho tentato il suicidio 21 volte». Non è vero. Ma Miki è disperato. Si fa i tagli sulle braccia. Si sente escluso dal mondo fuori, dai ragazzi della sua età. «Lo emarginavano fingendosi amici» insiste la mamma. Chi? «I ragazzi di Rivoli: gente che veniva anche qui, la scorsa estate, a fare le grigliate». Le uscite serali annullate all’ultimo. WhatsApp sempre muto. «Io gli controllavo il telefono la notte. Era fragile, non volevo che gli facessero del male. Ma quelli lo isolavano». Nessun insulto, adesso. Soltanto quel senso di solitudine che a 17 anni non sai come superare. Scrive di sé in terza persona: «Lui avrebbe bisogno di un come stai in più, e qualche urla in più per farlo parlare. Ma dovreste armarvi di pazienza e di qualche orecchia in più perché ve le frantumerebbe a forza di dire».  

 

Mamma Maria ha portato le lettere e il computer dai carabinieri. Invoca giustizia. Vuole che qualcuno paghi per quel suo figlio che non c’è più. Vuole che chi lo ha isolato sia punito. Che chi ha detto che era brutto, anche il giorno del funerale, finisca alla gogna. Lo vuole perché dice: «Era fragile Miki. E lui non ce l’ha fatta più ed è saltato nel vuoto».  

Inserisci il tuo commento
0 commenti

home

home

ANSA

Copyright © 2018

ANSA

Copyright © 2018

I più letti del giorno

I più letti del giorno

Copyright ©

1

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.